La storia di Giuha ed il cavallo bizzarro
Home | Arte e Cultura | Immigrazione | Islam | Notizie | Cucina | Giustizia | Suggerimenti | Note Legali | Privacy Policy

 
 
Al mattino di una bella giornata, mentre Giuha camminava per la strada vide un bel cavallo.

 

.

Lo guardò meravigliato e si disse:
"Cosa ci fa questo cavallo qui? Non ha un padrone?" Giuha lo lasciò e si incamminò, ma il cavallo gli andò dietro

 

:
" ǿ " ...

Giuha si rivolse al cavallo e disse: "Ti prego, vattene per la tua strada e non venirmi dietro".

 

: " ".

Giuha proseguì per la sua strada ed il cavallo lo seguì nuovamente.

 

.

Giuha disse al cavallo: "Allontanati da me, non voglio problemi con il tuo padrone". Però il cavallo non capiva n parlava.

 

: " ". .

Giuha proseguì per la sua strada ed il cavallo lo seguì nuovamente.

 

.



Giuha si disse: "Questo cavallo bizzarro ed io voglio conoscere la sua storia".
Giuha montò il cavallo e si diresse verso la citt.

 

: " ".
.


Andò alla Centrale di Polizia, scese dal cavallo ed entrò in Centrale. Il cavallo entrò dietro di lui.

 

. .

Giuha incontrò il capo della Polizia e gli raccontò la vicenda.

 

.

Il capo disse: " Giuha, terremo questo cavallo nella Centrale per un mese, e se nessuno lo richiede durante tale periodo, il cavallo diventer di tua propriet".

 

: " ".

Giuha lasciò il cavallo nell'ufficio della Polizia e se ne andò.

 

.

Dopo un mese tornò in citt ed incontrò il capo della Polizia.
 

... .

Questi disse a Giuha: "Nessuno venuto a chiedere indietro il cavallo, perciò te lo daremo a condizione che paghi il prezzo di ciò che ha mangiato durante il mese scorso".

 

: " . ".

Giuha pagò il prezzo del cibo ed aspettò di riprendere il cavallo

 

...

Ma, al posto del bel cavallo, il capo della Polizia diede a Giuha un asino esile che sembrava pelle ed ossa.

 

.

L'asino, testardo, non voleva camminare.
Giuha si guardò intorno e vide il capo della Polizia cavalcare il bel cavallo.

 

.
.

Comprese allora che il capo della Polizia aveva tenuto per s il bel cavallo.
Pensò ad uno stratagemma per riprendere ciò che gli spettava di diritto ed andò al mercato.

 

.
.

Cominciò a dire a tutti quelli che incontrava:
"Il capo della Polizia abbia un segreto prodigioso . . . Egli riesce a trasformare i cavalli in asini e gli asini in cavalli . . . Porta il tuo asino dal capo della Polizia e ti dar un cavallo al suo posto".

 

:
" . . . . . . ".

Il sultano sentì le parole della gente e voleva sapere la verit . . . Come il capo della Polizia trasformava i cavalli in asini e gli asini in cavalli?

 

. . .

Il sultano indagò ed i proprietari degli asini gli dissero: " E' Giuha che dice questo".

 

: " ".

Il sultano convocò Giuha e gli chiese come il capo della Polizia trasformasse i cavalli in asini e gli asini in cavalli.

 

.



Giuha raccontò la storia al sultano; poi gli disse: "Dopo che ho pagato il cibo del mese per il cavallo, il capo della Polizia mi ha dato il cavallo, ma dopo che lo aveva trasformato in un asino".

 

:
" ".


Il sultano chiese a Giuha: "Qual è la prova della validità delle tue parole?"

 

: " "

Giuha porse al sultano un foglio sul quale c'era il conto del cibo del cavallo.

 

.

Il sultano ordinò di condurre il capo della Polizia e gli chiese se aveva trasformato il cavallo in asino e l'asino in cavallo.

 

.

Il capo della Polizia disse che Giuha era un bugiardo, ma . . . in quel momento comparve il cavallo, si diresse verso Giuha e prese a strofinarsi contro di lui come se lo conoscesse da lungo tempo . . .

 

. . . . . .



Giuha prese il cavallo e lasciò il capo delle Polizia presso il sultano . . .

 

. . .

     

*Traduzione ed illustrazioni di Ilaria Santamaria ilaenzo1@hotmail.com

 

     

Storia di Giuha e gli spiccioli del Dinaro

 
     
 
     
  Giuha ed il ladro stupido
       
  Giuha ed il capretto costoso

Home Page . . . Gli aneddoti  di Giuha . . .

 

 
 
Home | Arte e Cultura | Immigrazione | Islam | Notizie | Cucina | Giustizia | Suggerimenti | Note Legali | Privacy Policy


Arab.it Copyright © A R C O SERVICE 1996-2015. All rights reserved. Tutti i diritti riservati.
E-mail: info@arab.it.