Yasser Arafat morto a Parigi *


Home | Arte e Cultura | Immigrazione | Islam | Notizie | Cucina | Aziende | Giustizia | Suggerimenti | E - Mail

 
 

PARIGI - Yasser Arafat è morto. L'annuncio ufficiale della scomparsa del 75enne presidente dell'Anp è stato dato a Ramallah dalla dirigenza palestinese. Arafat era ricoverato dal 29 ottobre scorso in condizioni gravissime nell'ospedale militare parigino di Percy. La salma del raìs sarà trasportata al Cairo, dove si svolgeranno i funerali ufficiali alla presenza in particolare dei capi di stato arabi e di rappresentanti di molti governi del mondo. Quindi il corpo di Arafat sarà trasferito in elicottero a Ramallah e verrà seppellito alla Muqata, il palazzo presidenziale dove ha vissuto praticamente sotto assedio negli ultimi tre anni.

La notizia della morte di Arafat è stata data in prima battuta dalla tv Al Jazeera. Poco dopo è arrivata la conferma ufficiale da Ramallah: a darla sono stati il ministro Saeb Erekat e Tayeb Abdel Rahim, segretario della presidenza dell'Anp. Infine il dottor Christian Estripeau, portavoce dell'ospedale di Percy, ha reso noto che il leader palestinese è spirato alle 3.30.

Con l'annuncio ufficiale della sua morte, la televisione palestinese ha immediatamente sospeso le normali trasmissioni. E migliaia di palestinesi si sono riversati in strada. L'Anp ha decretato 40 giorni di lutto.

Secondo quanto annunciato nei giorni scorsi, la guida provvisoria dell'Anp dovrebbe essere assunta oggi stesso da Rawhi Fattuh, presidente del Consiglio
legislativo palestinese.

ISRAELE. Nel timore di incidenti, Israele ha immediatamente elevato questa mattina lo stato di massima allerta. Misure di sicurezza sono state adottate sia dalle forze armate nei Territori sia dalla polizia nel territorio israeliano. E le autorità hanno imposto un rigido isolamento della Cisgiordania e della striscia di Gaza. Grande attenzione viene inoltre riservata alla situazione all'interno delle carceri, dove sono reclusi migliaia di militanti dell'intifada.

"Era un fomentatore di terrorismo... fra di noi nessuno piangerà la sua morte", è stata la prima reazione di un dirigente di Israele, il vicepremier e ministro della Giustizia Yossef Lapid.

REAZIONI INTERNAZIONALI. Il presidente francese Jacques Chirac ha detto che "con lui scompare l'uomo coraggioso che ha incarnato per 40 anni la lotta dei palestinesi per i diritti della propria nazione". Chirac in mattinata si recherà nell'ospedale militare Percy de Clamart "per rendere l'ultimo omaggio al presidente Arafat".

Il segretario generale dell'Onu Kofi Annan si è dichiarato "profondamente commosso" dalla notizia della morte di Arafat, simbolo, ha affermato, "delle aspirazioni nazionali del popolo palestinese".

Il presidente degli Stati Uniti, George W. Bush, ha espresso le sue condoglianze al popolo palestinese per la morte di Yasser Arafat, precisando che si tratta di un "momento significativo" nella loro storia.


(11 novembre 2004)

* Tratto dal sito www.repubblica.it


Articolo ripubblicato da Arab.it in data 11 novembre 2004 

 


 
Home | Arte e Cultura | Immigrazione | Islam | Notizie | Cucina | Aziende | Giustizia | Suggerimenti | E - Mail
Arab.it


Copyright © A R C O SERVICE 1996-2005. All rights reserved. Tutti i diritti riservati.
E-mail: info@arab.it.